Scrittura & ri-scritture.

14 maggio 2017Lorenzo Cuffini riscritture

 

 

Si è concluso il 10 maggio, presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Torino, il corso di formazione su : Ri-Scritture: nella Bibbia e della Bibbia (cinema, teatro e letteratura).

Non di una generica riscrittura, ci si  è occupati. In effetti, le riscritture sono tante e  iniziano dentro la stessa Bibbia, che riscrive più volte se stessa: i due racconti della creazione, i Salmi che riscrivono molti episodi dell’Antico Testamento, il prologo di Giovanni che riscrive l’inizio di Genesi e tutto il Nuovo Testamento che riscrive l’Antico con l’intento di compierlo. Fuori dalla Bibbia poi le riscritture sono interminabili, al punto che la cultura dell’Occidente si può dire sia nata da un infinito processo di riscritture delle trame riprese dalla Bibbia. Nella letteratura i tentativi sono innumerevoli: da Giuseppe e i suoi fratelli di Thomas Mann al Giobbe di Joseph Roth, dalla Commedia di Dante a Saul di Vittorio Alfieri, da Billy Budd di Herman Melville a L’idiota di Feodor Dostoevskij.

Billy Budd

Una categoria sfuggente, tanto  per ampiezza  quanto per  varietà di risultati,  quella delle riscritture. Per questo la parte introduttiva del corso si è prefissata  lo scopo  di tematizzarla. In un secondo momento. si è proceduto  alla presentazione di alcuni saggi esemplificativi sui Vangeli e sul libro dell’Apocalisse. Per quanto riguarda i   Vangeli , ci si è soffermati su tre argomenti in particolare:

  • – la Scrittura riscrive se stessa. Gli evangelisti riscrittori dell’Antico Testamento
  • – Riscritture di non credenti come domanda: narrativa e poesia
  • – Il cinema di Pasolini

 

In riferimento all’ Apocalisse invece, si sono approfonditi quattro punti:

  •   – L’Apocalisse riscrive la Bibbia
  • – L’ampia risonanza dell’immaginario apocalittico dentro e aldilà del significato religioso. Uso dei simboli come chiave di lettura della storia e della società: narrativa e poesia –
  • Saggi cinematografici –
  • La versione teatrale di Lucilla Giagnoni.
Da "Apocalisse" di e con Lucilla Giagnoni
Da “Apocalisse” di e con Lucilla Giagnoni

Infine il corso, in fase di chiusura, ha ospitato per un incontro anche uno degli autori che ha partecipato al Progetto “Scrittori di Scrittura”, promosso dalla Pastorale per la Cultura della Diocesi di Torino . Si tratta di  Margherita Oggero,  autrice, per la collana in questione, di Amen.Memorie di Isacco ( Effatà Editrice).

Margherita Oggero interviene al Corso.
Margherita Oggero interviene al Corso.