Fabrizio, Loredana, Francesco e “le storie sbagliate”.

22 Agosto 2020Lorenzo Cuffini

Riscritture inconsapevoli 2020 (4)

 

 

“Ognuno di noi ha la propria storia e non sempre è una storia “for export”, non sempre è una storia pulita. Tante volte è una storia difficile, con tanti dolori, tanti guai e tanti peccati. Cosa faccio, io, con la mia storia? La nascondo? No! Dobbiamo portarla davanti al Signore. “Signore, se Tu vuoi, puoi guarirmi!”.

( Papa Francesco, Angelus del 16 agosto 2020 )

 

****************************************

****************************************

E’ una storia da dimenticare
E’ una storia da non raccontare
E’ una storia un po’ complicata
E’ una storia sbagliata.
Comincio’ con la luna sul posto
E fini’ con un fiume d’inchiostro
E’ una storia un poco scontata
E’ una storia sbagliata.
Storia diversa per gente normale
Storia comune per gente speciale
Cos’altro vi serve da queste vite
Ora che il cielo al centro le ha colpite
Ora che il cielo ai bordi le ha scolpite.
E’ una storia di periferia
E’ una storia da una botta e via
E’ una storia sconclusionata
Una storia sbagliata.
Una spiaggia ai piedi del letto
Stazione Termini ai piedi del cuore
Una notte un po’ concitata
Una notte sbagliata.
Notte diversa per gente normale
Notte comune per gente speciale
Cos’altro ti serve da queste vite
Ora che il cielo al centro le ha colpite
Ora che il cielo ai bordi le ha scolpite.
E’ una storia vestita di nero
E’ una storia da basso impero
E’ una storia mica male insabbiata
E’ una storia sbagliata.
E’ una storia da carabinieri
E’ una storia per parrucchieri
E’ una storia un po’ sputtanata
O è una storia sbagliata.
Storia diversa per gente normale
Storia comune per gente speciale
Cos’altro vi serve da queste vite
Ora che il cielo al centro le ha colpite
Ora che il cielo ai bordi le ha scolpite.
Per il segno che c’e’ rimasto
Non ripeterci quanto ti spiace
Non ci chiedere piu’ come è andata
Tanto lo sai che è una storia sbagliata
Tanto lo sai che è una storia sbagliata.
(Loredana Berté : Una storia sbagliata
di De Andre / Bubola)
Ascolta il brano a questo link:
  • Riscritture inconsapevoli” , ovvero una  piccola raccolta estiva ed estemporanea di canzoni: scritte dai loro autori  per motivi e contesti tutti diversi, eppure in grado di evocare e rappresentare, almeno a qualche orecchio, un pezzo di Scrittura, che si riscopre lì dentro, come inconsapevolmente richiamata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.