L’estate sta finendo…

6 Settembre 2019Lorenzo Cuffini

 

Scritto da GIAN LUCA CARREGA .

 

L’estate è agli sgoccioli, ma siamo ancora in tempo per un post vacanziero.

Il nostro blog si occupa di riscritture bibliche, nella convinzione che il testo sacro possa essere riletto in chiavi diverse con effetti positivi pur restando in qualche modo fedele all’originale. Ma siamo anche consapevoli che molte persone insistono su una lettura ed una interpretazione letterale della Bibbia, senza un reale discernimento tra il contributo umano e quello divino. Che cosa accadrebbe se una persona occidentale del terzo millennio decidesse di vivere applicando alla lettera i dettami della Scrittura? È esattamente questo lo spunto di una serie televisiva americana che è stata proposta in Italia sulla TV in chiaro quest’estate, Living biblically.

 

 

Chips, il protagonista della vicenda, è un critico cinematografico quarantenne la cui vita viene sconvolta da due eventi speciali: la morte del suo migliore amico e la notizia della sua imminente paternità. Questa diventa per lui l’occasione di dare una svolta alla sua vita conformista di agnostico un po’ edonista con una decisione assai drastica: fino al momento del parto di sua moglie vivrà seguendo scrupolosamente i dettami della Bibbia. Tutti. Quando comunica questa decisione al parroco della chiesa che non frequenta (e che continuerà a non frequentare…) provoca una sonora risata in padre Gene, che non riesce a prenderlo sul serio: nessuno può vivere così! Perché non accontentarsi di essere una brava persona che rispetta i doveri principali. Ma finirà di far parte della “squadra di Dio” col suo amico rabbino per risolvere i non pochi dilemmi pratici che Chips si trova ad affrontare. Potrà ancora coprire le scappatelle dei colleghi? Accetterà che in ufficio si continui a rubare la cancelleria? La satira garbata di questa serie mette in luce le mille contraddizioni di una società post-cristiana, dove i credenti si trovano a dover ponderare le loro scelte quotidiane sulla base di valori che spesso sono in contraddizione con quel che dice la Bibbia.

 

 

La serie era stata pianificata in 13 episodi con la possibilità di una seconda stagione, ma in America non ha riscosso grande successo e così la programmazione è stata sospesa dopo appena 8 episodi (in Italia sono disponibili attualmente solo i primi quattro). Certo, è un peccato, ma in effetti dopo il buono spunto iniziale la trama non decolla. Resta però la curiosità di recuperare il libro che ha ispirato la serie, Un anno vissuto biblicamente di A.J. Jacobs, purtroppo ormai scomparso dagli scaffali delle librerie. Oppure, chissà, il desiderio di provare a vivere una settimana rispettando ogni precetto della Bibbia. Se non altro perché ti obbliga a leggerla tutta!

 

_________________________________

  • La serie : “Living Biblically” è una serie televisiva statunitense ideata da Patrick Walsh, prodotta da Johnny Galecki e basata sul best seller di A. J. Jacobs, Un anno vissuto biblicamente (The Year of Living Biblically). trasmessa per una sola stagione sulla CBS dal 26 febbraio 2018, e in Italia a luglio dello stesso anno e – in chiaro – nell’estate 2019.
  • Il libro : “Un anno vissuto biblicamente” (The Year of Living Biblically). di A. J. Jacobs , Rizzoli, 2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *