UMANITA’

5 Ottobre 2019Lorenzo Cuffini

Scritto da MARIKA BONONI.

 

A PROPOSITO DI : “Diavoli custodi”, autori Erri De Luca e Alessandro Mendini –  PARTE SECONDA

 

Proseguendo l’analisi della pagina dedicata alla vita di Gesù giungiamo alle righe dedicate ai miracoli di guarigione che De Luca chiama (con il suo stile inconfondibile!) “interventi sanitari”. Ne sottolinea la misera ricaduta sulla vita degli uomini i quali non si dimostrano capaci di trarre da essi il giusto insegnamento morale (“i risanati non mantengono a lungo salute e gratitudine”).

A proposito della parte più “scandalosa” del messaggio di Gesù, il celebre invito a porgere l’altra guancia, lo scrittore napoletano ridimensiona la radicalità del Nazareno sottolineando il numero delle guance (due) che ogni uomo ha a disposizione. La sezione più interessante però arriva quando, riferendosi alle Beatitudini, riafferma con forza la predilezione di Gesù nei confronti dei più deboli, “programma politico” che non piacque ai governanti dell’epoca, dai quali fu accusato di propagandare “parabole contrarie all’ordine costituito”.

Leggendo tra le righe la verità: la travisazione di fondo è da ricercare infatti nell’errore (e orrore) commesso da chi deteneva il potere, colpevole di aver ridotto a mera propaganda politica un Discorso, quello “della montagna”, che invece faceva appello all’unico valore su cui poggiava quella fratellanza dichiarata all’inizio: l’umanità. Siamo fratelli perché apparteniamo al genere umano, uomini e donne uniti da quella legge morale che ci esorta alla solidarietà e al soccorso reciproco. Un programma politico dunque? “Era molto di più” chiosa Erri De Luca.

Inevitabile l’ epilogo quindi: Gesù condannato a morte per aver dimostrato coi fatti, fino alla fine, la validità della sua Parola. È l’ostinazione ciò che più colpisce l’autore, questa sua caparbietà nel voler assolutamente far comprendere l’enorme portata del suo messaggio; tale insegnamento non costituisce solo un ideale a cui appellarsi in maniera eterea e metaforica, ma  rappresenta al contrario il fondamento morale di ciò che ci rende unici e fratelli: la nostra umanità.

 

 

L’immagine di Mendini: uomini stilizzati con mani a forma di forconi si accalcano minacciosi l’uno sull’altro. De Luca vi riconosce i soldati che si divisero le vesti di Gesù crocifisso e conclude così: “Ora è nuda la terra, i suoi vestiti trasformati in merci”.

La Terra è nuda quando la Parola viene ridotta a slogan e venduta al miglior offerente.

_____________________________

  • DIAVOLI CUSTODI è un libro di Erri De Luca e Alessandro Mendini, pubblicato da Feltrinelli nel 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *