Così stava la madre

21 Maggio 2022
Scritto da MARIA NISII.   Settemila chilometri… Non puoi sentire la madre chiamare, nel fischio tremendo del vento polare, nella stretta delle intemperie, inselvatichisci, inferocisci: tu, adorato, tu, ultimo e primo, tu, nostro. Indifferente la primavera vaga Sulla mia tombaContinua a leggere